Pasta con le sarde

Per preparare la pasta con le sarde, iniziate a mettere a bagno l'uvetta in una ciotolina con dell'acqua, per almeno 2 ore. Nel frattempo preparate il finocchietto selvatico: lavatelo sotto acqua corrente, eliminate la parte finale dei gambi, quella più dura. Poi prendete un tegame capiente, riempitelo d'acqua per 2/3 e versate un cucchiaio di sale grosso.

Fate scaldare leggermente l'acqua, poi aggiungete il finocchietto; portate a bollore e poi lasciate cuocere ancora per 10 minuti a fuoco basso. Quindi scolate il finocchietto con un colino a maglie strette mantenendo nel tegame l'acqua che servirà a cuocere la pasta. Lasciate intiepidire il finocchietto lessato, strizzatelo per eliminare l'acqua in eccesso, quindi ponetelo su un tagliere e tritatelo con un coltello. Raccoglietelo in una ciotola e tenetelo da parte.

Ora potete preparare le mandorle. Tritatele finemente con un coltello (potete anche utilizzare un mixer,) poi versatele in una padella antiaderente per farle tostare qualche minuto a fuoco vivace fino a quando non risulteranno leggermente dorate. Raccogliete poi le mandorle tostate in una ciotolina.

In una padella antiaderente ampia versate l'olio fino a coprire il fondo, aggiungete la cipolla tritata e i filetti di alici sgocciolati dall'olio di conservazione. Fate sciogliere i filetti a fuoco dolce, mescolando con un cucchiaio di legno e lasciate insaporire.

Quando i filetti saranno sciolti e la cipolla leggermente appassita, aggiungete in padella le sarde, aggiustate di sale e pepe a vostro gusto; poi versate l'uvetta sgocciolata dall'acqua in cui l'avrete fatta reidratare. Versate in padella anche i pinoli.

Unite anche le mandorle tostate e il finocchietto selvatico. Mescolate gli ingredienti. Intanto in una piccola ciotolina, versate lo zafferano e poi per scioglierlo aggiungete uno o due cucchiaini di acqua di cottura del finocchietto.

Mescolate e quando sarà sciolto, versatelo nella padella con le sarde e il finocchietto. Mescolate e fate cuocere a fuoco dolce per 10 minuti. Nel tegame in cui avevate cotto precedentemente il finocchietto, portate l'acqua a sfiorare il bollore e versate gli spaghetti

Mentre gli spaghetti cuociono, potete tostare il pangrattato in una padella antiaderente (26) a fuoco medio, fino a farlo dorare.

Quando la pasta sarà al dente, scolatela. Versate gli spaghetti direttamente nella padella del condimento, saltateli velocemente mescolando e aggiungendo il pangrattato tostato per far sì che gli spaghetti trattengano ulteriormente il condimento. Spegnete il fuoco e versate nei piatti la vostra pasta con le sarde, da servire calda!